Come diventare mentalista?

Iniziamo questo articolo chiarendo un concetto fondamentale, prima di entrare nel merito e meglio capire come padroneggiare il mentalismo: cos’è, appunto, il mentalismo? Cercheremo di fare un po’ di chiarezza, prima dando qualche informazione su cosa sia il mentalismo in generale, e poi passando ad analizzare nel dettaglio come si possa diventare mentalista.

Leggi ancheMentalista VS Mago le differenze 

Il mentalismo è un’arte in cui le persone coinvolte “mentalisti” o “illusionisti” sembrano possedere poteri soprannaturali, quali la lettura del pensiero e la predizione del futuro. Un mentalista è quella persona che crede nel mentalismo, possedendo capacità mentali altamente sviluppate. I mentalisti tendono a lasciare stupore nella mente delle persone.

Leggere il pensiero è un’attività che attrae molte persone, ecco perché sono molti coloro i quali vorrebbero diventare mentalisti. Se anche tu, come molti, vuoi scoprire come padroneggiare il mentalismo allora sei nel posto giusto, questo articolo completo e dettagliato ti guiderà nella strada per diventare mentalista: che tu sia una persona che crede nel mentalismo, oppure sei già un mentalista, o magari sei solo curioso di saperne di più. Qualunque sia il caso, iniziamo a capire nel dettaglio come diventare un mentalista.

ESP: extra-sensory perception

ESP è l’acronimo di percezione extrasensoriale (in Inglese extra-sensory perception) al quale comunemente ci si riferisce come “sesto senso”. Si tratta della capacità di acquisire informazioni attraverso la mente, senza usare i sensi fisici. Il termine è stato coniato da uno psicologo della Duke University chiamato J.B. Rhine.

J.B. Rhine conduce un esperimento.
J.B. Rhine (a sinistra) conduce un esperimento.

Perché ci stiamo soffermando su questo concetto? Ecco, si ritiene che i mentalisti posseggano questa capacità, questa percezione extrasensoriale. Tuttavia, molti si oppongono al concetto di esistenza della percezione extrasensoriale. Noi non vogliamo dilungarci su ciò che sia giusto o sbagliato in merito all’ESP, lasciamo che sia ognuno di voi a deciderlo autonomamente, una volta giunto al termine di questo articolo su come diventare mentalista.

E’ importante specificare anche che i mentalisti sono diversi dai maghi, nel senso che i mentalisti desiderano che le persone credano che ciò che fanno non implichi alcuna forma di inganno, a differenza dei maghi che potrebbero dire coscientemente al loro pubblico che, durante il numero di magia, giocheranno con la loro immaginazione, distorcendone la realtà.
Un esempio di mentalismo applicato alla vita reale, e dunque al lavoro, viene dai dipartimenti di investigazione criminale, che usano il mentalismo durante gli interrogatori in modo da cercare di ottenere informazioni dai sospettati.

Essere informati

Molti di voi rimarranno stupiti se utilizzassimo, per riferirci al mentalismo, la parola “superpoteri”, ma ricordate una cosa, non stiamo dicendo che i mentalisti abbiano dei superpoteri, semplicemente stiamo dicendo che sembra li abbiano. Per diventare mentalista, devi avere una mente acuta per essere in grado di osservare e trarre informazioni da ciò che ti circonda, ma devi anche essere ben informato.

Essere informato significa che devi vedere il mentalismo come una materia di studio, è un corso come qualsiasi altro, perciò si può imparare da libri, articoli, riviste e, come migliore alternativa, internet. Potrebbe anche interessarti sapere che uno dei migliori libri che puoi leggere per conoscere il mentalismo è stato scritto da un ex agente dell’FBI. Quindi, il primo consiglio su come diventare mentalista è informarsi su come diventarlo. Compra libri che parlano di mentalismo, cerca in internet ma, dobbiamo avvertirti, fai anche attenzione: ci sono molti libri che non ti aiuteranno veramente. Il nostro consiglio è iniziare la tua ricerca da internet.

Parti dal presupposto che tutto ciò che puoi conoscere e imparare sul mentalismo è accessibile da internet. Fai qualche ricerca online, leggi articoli, guarda video su YouTube e parla con persone esperte o che hanno scritto sul mentalismo. Cerca interviste a mentalisti famosi e guardale. Sicuramente imparerai qualcosa di nuovo, ogni volta. Queste persone fungeranno anche da modelli e diventeranno i tuoi mentori.
Raffaele Scircoli è un grande mentalista e un ottimo modello da seguire!

Come diventare mentalista? Pratica!

Il mentalismo è come uno sport. Più pratichi, più migliori. Prima di mostrare le tue abilità agli altri, devi essere certo di essere bravo in quello che fai. Devi convincere te stesso. Puoi farlo stando di fronte a uno specchio e studiando ogni parte del tuo viso. Inizia studiando le tue pupille, dalle pupille si possono interpretare le emozioni: pupille piccole significano una brutta esperienza mentre pupille dilatate significano una buona esperienza.

Prova a vedere se questo funziona con te immaginando esperienze brutte e buone. Se ci riesci, prova su tuoi amici o parenti. Potrebbe sembrarti assurdo perché pensi di conoscere già gran parte della loro vita, ma credimi, non è così. Dì loro in anticipo quali sono le tue intenzioni e chiedi loro di essere molto onesti e sarai sorpreso delle innumerevoli cose che non sai di loro.

Impara le tecniche

Uno dei modi per diventare un buon mentalista è imparare a fidarsi del proprio istinto, fidarsi del proprio giudizio prima di formulare conclusioni o osservazioni. Devi essere e sentirti in controllo della situazione. E’ così che gli agenti del FBI diventano buoni detective. Sono buoni osservatori, e questo consente loro di interpretare anche i più piccoli cambiamenti del corpo, le espressioni facciali, per meglio studiare la natura umana. Ci sono molte tecniche generali di valutazione che puoi usare su un’altra persona.

Ad esempio, se noti una leggera ombra sull’anulare sinistro di qualcuno, questo probabilmente significa che la persona è divorziata, perché probabilmente portava la fede, e quindi fidati del tuo istinto, diglielo, rimarrà a bocca aperta. Ma entrambi sappiamo che hai solo usato le tue capacità di osservazione. Sempre per rimanere su questo argomento, ti voglio parlare di un’altra tecnica chiamata lettura a freddo: è un trucco molto semplice che funziona sulle persone facendo supposizioni molto probabili che faranno credere che tu sia un sensitivo. Lascia che ti faccia un esempio, quante persone hanno una cicatrice su qualche parte del corpo? Tutti hanno una cicatrice giusto? Una supposizione semplice, che può farti credere un sensitivo! L’importante è utilizzare un linguaggio vago ed estrapolare le informazioni in base alla tipologia di persona che ti trovi davanti.

Impara a leggere i segnali del corpo

Chi non odia le bugie? Immagino che anche a te non piaccia che ti mentano, vero? Se la tua risposta è sì, impara a conoscere il mentalismo. Il lavoro di un mentalista implica il fatto di essere in grado di ottenere informazioni da qualcuno senza che quella persona debba nemmeno aprir bocca. Come ci riesce? Lo fa notando e identificando i segnali del corpo. Quando sei in una situazione in cui ti senti teso, potresti magari a parole fa credere diversamente, per attenuare le cose, ma il tuo corpo è d’accordo con le tue parole? Ricorda che il modo in cui ti muovi, stai in piedi o seduto o persino il tuo modo di muovere le mani può dire come ti senti veramente. Ad esempio, una persona che sta mentendo mostrerà uno o più di questi segnali:

Sconnessione verbale / non verbale (si verifica, ad esempio, quando una persona annuisce affermativamente mentre dice “no” o scuote la testa dicendo “sì”).
Schiarimento della gola o deglutizione.
Pausa o ritardo comportamentale (una pausa o un ritardo prima di rispondere a una domanda può rivelare molto).
Collegamento mani-volto (continui contatti faccia/mani tendono a segnalare che si sta mentendo).
Elevata sudorazione.
Nascondersi la bocca o gli occhi.
Hai mai notato che gli allenatori di calcio masticano sempre una cicca quando i giocatori sono sul campo? Se l’hai notato, quale pensi sia la ragione che li induce a masticare cicche così vigorosamente? Come mentalista, dovresti essere in grado di rispondere a questa domanda in un batter d’occhio e dire che gli allenatori sono probabilmente nervosi e che le cicche sono solo una distrazione. Questa è la vita di un mentalista: vedere, notare e interpretare il linguaggio del corpo.

Quindi, nel tuo viaggio su come diventare un mentalista, impara il più possibile sui segnali e il linguaggio del corpo e su cosa significano. Fidati: lascerai la gente incredula quando dimostrerai cosa sai fare.

Migliora la tua capacità di osservazione

Come puoi migliorare le tue capacità di osservazione? Che non significa migliorare solo le tue capacità mnemoniche, ma significa anche stare più attento ai piccoli dettagli che gli altri potrebbero non notare. Migliorare la tua capacità osservativa è molto semplice, ma richiede un certo impegno. Lascia che ti faccia un esempio su come puoi migliorare subito il tuo senso di osservazione: quando cammini per strada o vai al lavoro o a scuola, guardati intorno e prova a vedere se riesci a notare cose a cui prima non facevi caso.

Ricorda, devi praticare in un tragitto, luogo o percorso che conosci e frequenti costantemente. Continua a farlo per un po’, magari per una settimana o giù di lì. Se lo fai, ti abituerai e diventerà qualcosa che riuscirai a fare inconsciamente. Migliorando il tuo senso osservativo. Inizia col testare te stesso. Prova, ad esempio, quando cammini lungo una strada, a guardare dietro di te per un secondo e prendi nota di ciò che vedi. Se ti rendi conto che puoi ricordare il colore dei vestiti che le persone dietro di te indossano senza girarti nuovamente, allora sei sulla strada giusta per diventare mentalista. Se non riesci, prova ancora fino a quando non ci riuscirai. Dopotutto, Roma non è stata costruita in un giorno.

Il mirroring

Il mirroring è auto-esplicativo. Accade quando due persone si siedono una di fronte all’altra. Dalla parola inglese “mirror”, specchio. Affinché un mentalista possa ipnotizzare qualcuno, è necessario che si “specchi” nei suoi clienti per costruire una connessione più profonda con quelle persone. In questo modo, l’altro si sentirà più a suo agio a parlare con lui. Puoi anche “specchiarti” nel loro linguaggio del corpo senza che loro se ne accorgano. Ad esempio, quando si toccano il mento, tocca anche il tuo. Fai anche altre cose che stanno facendo, sarai stupito di osservare che nove volte su dieci, l’altra persona non si rende conto di cosa stai facendo.

Il mirroring non implica solo l’imitazione del loro linguaggio del corpo, ma puoi anche copiare i loro modelli di respirazione o il loro tono di voce. Il mirroring può anche essere fatto quando non si è fisicamente insieme, ad esempio, attraverso conversazioni telefoniche o sms. Ti renderai conto che dopo un po’ le persone saranno disposte a darti più informazioni e si sentiranno a loro agio vicino a te. Il mirroring non è un argomento di cui parlano in molti, ma come consiglio, nel tuo percorso per conoscere il mentalismo, mettilo nella tua lista degli argomenti da “studiare”. Sarà un passo importante per diventare mentalista.

Più ascolti, più sarai bravo ad ascoltare

Anche questa frase è auto-esplicativa. Significa fondamentalmente che devi diventare un buon ascoltatore. Se vuoi essere un bravo mentalista, impara l’arte dell’ascolto e anche a leggere tra le righe. Le persone tendono a rivelare di più su se stessi di quanto non si rendano conto. Quindi, cosa fa un mentalista? Ascolta, ascolta e ascolta fino a quando non riesce a catturare qualcosa che è stato rivelato indirettamente.

Lo fanno unendo i puntini e creando connessioni in relazione a ciò che è stato detto. Il tuo pubblico resterà sorpreso quando gli racconterai qualcosa sulle loro vite. Quello che non sanno è che ciò che gli hai detto ti è stato rivelato da loro inconsciamente. Se vuoi imparare il mentalismo, preparati ad ascoltare storie noiose e lunghe e ricorda di prestare attenzione a ogni singola parola proferita. In caso contrario, rischi di perdere informazioni cruciali che potrebbero rivelare qualcosa sulla vita di quella persona. Per questo motivo, sopportare storie tediose e infinite fa parte dell’apprendimento su come diventare mentalista. Devi proprio accettarlo.

Pensa, ad esempio, a psichiatri che trascorrono la maggior parte del loro tempo ascoltando i loro pazienti parlare di paure, preoccupazioni e problemi. Perché siano bravi in ​​quello che fanno, devono prestare molta attenzione a ogni singola parola che viene detta. In questo modo sono in grado di ottenere una comprensione più profonda di ciò che i loro pazienti stanno attraversando. E nel caso in cui un paziente sia disonesto o non stia dicendo la verità, il medico sarà in grado di notarlo e intraprendere le azioni necessarie. Così anche il mentalista.

Allena la tua mente

Il mentalismo è come un labirinto. Devi stare molto attento quando ti ci addentri, altrimenti ti perderai e non raggiungerai i tuoi obiettivi. Buona parte dell’imparare come diventare mentalista sta nel sapere come allenare la mente. Come farlo? Puoi provare iniziando con giochi mentali come il Sudoku, risolvendo puzzle complessi o giocando a scacchi.

Troverai anche che la meditazione è un’attività molto utile: ritrovarsi in uno stato in cui si rilassa la mente fino ad arrivare a uno stato di consapevolezza tale che, allontanando l’attenzione da pensieri fuorvianti, si concentra la propria attenzione sul momento presente. La meditazione ti rende più intelligente; trasforma il dolore quando si cerca di alleviare la depressione. La meditazione è un’ottima attività per il nostro cervello.

Ricorda anche che uno dei lati positivi del conoscere il mentalismo è che la maggior parte delle cose che imparerai ti aiuterà a diventare una persona migliore. Puoi anche decidere di avvicinarti al mentalismo non tanto per la performance in sé o per compiacere gli altri, ma per te stesso. Ecco perché abbiamo scritto poco sopra che il mentalismo ti rende una persona migliore quando cominci a padroneggiarlo e a capirlo.
Sapevi che c’è una linea sottile tra il cervello e la mente? Ti starai chiedendo cosa intendiamo con ciò: ebbene, il cervello è l’organo fisico che ospita la mente. La mente è la manifestazione di emozioni, pensieri, determinazione, memoria e immaginazione.

Tutte cose che avvengono all’interno del cervello. Gli animali hanno un cervello, certo, ma hanno una mente? Un animale è in grado di interpretare chiaramente l’ambiente in cui si trova, ma non lo capisce appieno. La mente è ciò che differenzia gli umani dagli altri esseri viventi, ma ciò non significa che tutti gli umani pensino nello stesso modo. Un buon mentalista è in grado di fondere il cervello con la mente per interpretare i pensieri. Sa anche prendere decisioni migliori di altre persone.

Credi in te stesso

Se vuoi davvero imparare come diventare mentalista, costruisci come prima cosa la tua sicurezza. Credi in te stesso prima di metterti davanti a un pubblico. E con pubblico si intende una persona sola o un anche un centinaio. Le persone che hanno fiducia in se stessi ottengono molto più rispetto alle persone timide, voglio dire, basta guardarsi attorno.

La fiducia in se stessi è sempre vincitrice, con questa sicurezza puoi andare lontano. Un venditore che non è sicuro di sé, non porterà a casa tanti risultati. Un mentalista è come un venditore, l’unica differenza è che il mentalista sta vendendo se stesso. Un bravo mentalista saprà parlare con le persone utilizzando un tono che trasmette fiducia in modo che l’altra parte creda senza dubbio a ciò che viene detto.

Un buon mentalista si impone rispetto ad altre persone e dice loro esattamente quello che vogliono sentire, o meglio, ciò che pensano di voler sentire. Per caso balbetti quando parli con il tuo capo? Guardi la persona che ti piace dritto negli occhi quando parli con lei/lui? Rispondi a queste domande e scoprirai quanta strada devi fare per diventare mentalista. La cosa positiva è che si può imparare a essere sicuri di sé, ci vuole tempo ma la morale è che si può imparare.

Non lasciare che la tua mancanza di sicurezza bruci i tuoi sogni. Non pensare che per via della tua insicurezza non potrai diventare un buon mentalista. I tuoi sogni sono ancora lì; devi solo lavorarci di più. Insegna a te stesso come parlare con le persone, guadagnando il loro rispetto e facendole ridere. Sì, avere il senso dell’umorismo e far ridere gli altri è parte dell’essere un buon mentalista. Qualunque cosa tu faccia, esci dalla tua timidezza, non serve a nulla e non ti aiuta.
Che cosa stai aspettando? Impara come diventare mentalista e ti apprezzerai ancora di più.

Sii creativo

Cos’è la creatività? La creatività fa sì che un mentalista utilizzi la propria immaginazione per produrre un lavoro artistico. La creatività gioca un ruolo molto importante su come diventare mentalista. Ma non solo: parte dell’essere un mentalista implica fare supposizioni corrette. Purtroppo a volte le cose non vanno sempre come programmiamo.

Che cosa intendiamo con questo? Queste supposizioni possono non sempre essere giuste e un bravo mentalista saprà come deviare da tali situazioni per evitare l’imbarazzo. Un mentalista deve sempre mantenere la calma in tali circostanze, fingere che non sia successo nulla e sperare che la supposizione successiva sia corretta.

Sfortunatamente, l’apprendimento del mentalismo non ti insegna a essere creativo. Questo è un qualcosa che impari crescendo, e migliora col tempo. Ma più pratichi il mentalismo, più diventerai creativo, proprio con l’esperienza.

Sii te stesso

Essere se stessi significa agire naturalmente in base al proprio istinto e al proprio carattere. Conoscere il mentalismo non ti aiuterà molto in questo. Essere te stesso è qualcosa che decidi tu, per te. Significa svegliarsi una mattina e diventare quello che hai sempre immaginato di essere. Non è così facile come sembra, ma nemmeno difficile, devi solo seguire questi tre passaggi per capire chi sei veramente:

Sviluppa la consapevolezza dei tuoi sentimenti e pensieri: questo comporta l’eliminazione di sentimenti o pensieri negativi dalla tua mente. Sviluppa una consapevolezza della qualità del tuo pensiero, lascia andare le tue vecchie convinzioni e vivi nel presente.

Segui i tuoi desideri: questo è il più grande passo da compiere nella ricerca di capire chi sei veramente. La maggior parte delle volte ci sentiamo in obbligo verso gli altri, che siano i nostri genitori, amici o parenti, e finiamo con il non seguire i nostri sogni. La maggior parte di noi ha ignorato i propri desideri per molto tempo ed è ora di smettere e lasciarsi andare.

Cerca il bambino interiore dentro di te: a volte desideri tornare a quando avevi dieci anni? Pensa a come i bambini siano sempre liberi e non si preoccupino di cosa pensano gli altri di loro. Sono gioviali e vivono sempre nel momento. Non è sempre facile vivere una vita spensierata perché, a differenza dei bambini, noi adulti abbiamo delle responsabilità ma crediamo che una volta ogni tanto si possa entrare in contatto con il proprio bambino interiore. Perché quello è il vero te.

Se segui questi tre passaggi, la tua vita non sarà più la stessa. Capirai che la vita non è difficile; dipende solo da come la prendi e da come gestisci le situazioni. Essere te stesso sarà anche un importante passo avanti nella tua ricerca su come diventare mentalista.

Mentalismo per la tua carriera lavorativa

Come detto in precedenza, il mentalismo si apprende come si fa con un qualsiasi altro corso o materia. È un’arte che si può imparare dai libri o da internet. Forse le nostre università includeranno l’apprendimento del mentalismo nei loro programmi in un futuro prossimo o lontano, chi lo sa? Il mondo sta cambiando a un ritmo allarmante.

Quasi tutti i maghi sono mentalisti perché è un’abilità essenziale nella loro carriera. Altre persone che hanno studiato il mentalismo in profondità sono professionisti quali psichiatri e investigatori. Crescendo, i nostri genitori e gli insegnanti ci hanno sempre consigliato di scegliere un lavoro incentrato su qualcosa che amiamo davvero.

Ad esempio, se ti appassiona il mentalismo puoi diventare un profiler, colui il quale “profila” soggetti criminali e, fidati, sarai il miglior detective del tuo dipartimento. Questo perché far bene il tuo lavoro implica fare qualcosa che ti appassiona. Se vuoi portare lontano i tuoi sogni, scegli un lavoro che ti permetta di utilizzare le tue abilità da mentalista. In questo modo, guadagnerai facendo ciò che ti piace.

Leading questions: domande “guidate” o “suggestive”

Cosa sono le leading questions del titoletto, vi starete domandando. Le domande “guidate” o “suggestive” sono domande che fanno sì che l’intervistato dia le risposte che desideriamo ricevere, per via del modo in cui sono formulate.

Domande che suggeriscono la risposta. Le domande “guidate” portano le persone in una certa direzione specifica, esattamente dove vogliamo che vengano condotti. Qualcosa che vale la pena notare è che le leading questions non devono essere espresse per forza con le parole, ma puoi anche guidare le persone tramite il linguaggio del corpo o persino con il tono della voce.

Le domande “guidate” fanno parte degli strumenti di lavoro di un bravo mentalista e, proprio per questo, è molto importante sapere come e quando usarle. Apprendere il mentalismo da libri e altri materiali ti aiuterà a ottenere le conoscenze necessarie su come utilizzare questo tipo di domande e come formularle. Perché? Perché fanno pensare che un mentalista abbia poteri soprannaturali: le persone non si rendono conto che le domande poste loro sono vaghe e che sono loro stessi con le loro risposte a colmare le lacune del mentalista.

Impara come “impiantare” idee nella mente delle persone

Mettere idee nella testa di qualcuno è una parte cruciale di come diventare un mentalista perché è molto semplice da fare e difficile da evitare. Quando impianti un’idea nella mente di qualcuno, stai facendo in modo che pensino a qualcosa senza che loro se ne rendano conto. Permetteteci di farvi un esempio di come un commesso di un negozio possa usarlo a proprio vantaggio:
-Acquirente: “Quanto costa una scheda di memoria da quattro GB?”
-Commesso: “Dieci euro.”
-Acquirente: “In realtà io ho solo bisogno di due GB per archiviare i miei file…”
-Commesso: “Quattro GB è una dimensione sufficiente se non pensi che ti servirà altro spazio di archiviazione quando dovrai aggiungere altri file nel prossimo futuro…”

Nell’ultima frase, hai notato cosa ha fatto il commesso? Ha messo nella mente del compratore il dubbio che quattro GB potrebbero non essere abbastanza per lui. Questo perché l’acquirente si sarà reso conto, attraverso le parole del commesso, che con il tempo i file aumenteranno e quindi si presenterà la necessità di avere uno spazio di archiviazione più ampio. Molto probabilmente, l’acquirente finirà anche per spendere di più per comprare uno strumento di archiviazione più grande.

Impiantare idee è un’attività molto facile da realizzare, ma fai attenzione mentre la pratichi: può anche essere pericoloso e non deve mai essere usato con cattive intenzioni. È sempre meglio rendere noti i tuoi pensieri piuttosto che usare metodi indiretti per fuorviare gli altri.

Conclusioni

Uno dei lati positivi quando si sta cercando di diventare mentalista è la possibilità di imparare davvero tante cose lungo la strada. Se sei uno studente, diventi più responsabile e otterrai voti migliori. Ma puoi anche molto semplicemente diventare più determinato nella vita, arrivando a raggiungere obiettivi importanti. Sul lavoro, segui le tue intuizioni e i tuoi desideri e impara come diventare mentalista. Ti aiuterà. Dopo tutto, si vive solo una volta.

Il miglior consiglio che posso dare a chiunque voglia imbarcarsi in questo viaggio per diventare un mentalista è di non rinunciare mai. Non sarà un viaggio facile, alcune delusioni qui e là sono inevitabili, ma in questo mondo nulla è semplice. Devi lavorare duro per tutto, mettere la tua mente, il tuo cuore e l’anima in tutto ciò cui tieni e, qualsiasi cosa cercherai, sicuramente la otterrai. Se pensi che sia difficile oggi, come credi facevano le persone a imparare questi concetti vent’anni fa quando internet non era disponibile per tutti? Questo ci porta al prossimo punto: utilizzare internet. Tutto ciò che desideri e devi sapere su come diventare mentalista è a tua disposizione online. Guarda video su YouTube, acquista libri su Amazon o fai qualsiasi altra cosa ti sembri utile e attiri il tuo interesse.

Imparare quest’arte e diventare mentalista è un’attività che si può fare da autodidatta. Devi solo metterci impegno.

Un’altra cosa che dovrai assolutamente impiegare sarà il tempo. Ci vogliono anni per padroneggiare i concetti principali coinvolti nel mentalismo, quindi devi essere paziente se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi. Molte persone vogliono diventare mentalisti, ma dopo aver conosciuto tutto il processo coinvolto, si arrendono. Sei questo tipo di persona? Spero davvero di no. Imparare il mentalismo dovrebbe essere divertente, se non ti piace, allora non fa per te. Non aspettarti di imparare a padroneggiare il mentalismo in una settimana o in un mese o rischi di rimanerne molto deluso e mollerai tutto. Ci vuole tempo. Concentrati sul perfezionamento delle tue capacità che potrebbe richiedere anche anni.

Quello che ti abbiamo detto in questo articolo è solo la punta dell’iceberg. C’è molto di più in questo lungo viaggio che ti assicuriamo sarà divertente e interessante.
Adesso sta a te. In bocca al lupo.